I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Plastiglomerato, la nuova roccia formata dai rifiuti di plastica

E' stato scoperto da un team di scienziati

Pubblicato il 01/07/2014 da Prevenzione a tavola

Plastiglomerato, la nuova roccia formata dai rifiuti di plastica


La geologa Patricia Corcoran, insieme ad un gruppo di scienziati della University of Western Ontario, ha scoperto un nuovo tipo di materiale, che è stato nominato "Plastiglomerato". Dal nome si possono facilmente intuire gli elementi di cui è formato questo nuovo materiale: la plastica. Lo riporta Rinnovabili.it:"La plastica potrebbe rimanere con noi per molto più tempo di quanto avessimo mai pensato. Anzi un giorno potrebbe addirittura costituire un marcatore geologico dell’impatto dell’umanità sul pianeta Terra. Oltre a riempire le nostre discariche e ad inquinare i nostri mari, al punto da essere inglobata nel ghiaccio artico, i rifiuti di plastica, infatti, stanno letteralmente creando nuove rocce. A farne l’eccezionale quanto preoccupante scoperta, è stato un team di scienziati della University of Western Ontario, guidato dalla geologa Patricia Corcoran e da Charles Moore, capitano della nave da ricerca oceanografica Alguita; durante le sue ricerche, il gruppo ha rinvenuto lo strano materiale in ben 27 siti differenti sulla spiaggia hawaiana di Kamilo."Ci sono due tipi di plastiglomerato: "Il Plastiglomerato, così è stata battezzata la roccia, è un agglomerato di rifiuti di plastica fusi, mescolati a sedimenti, frammenti di lava vulcanica e detriti organici. In realtà le ricerche della University of Western Ontario hanno portato alla scoperta di due tipologie di Plastiglomerati: in situ e clastica. La varietà in situ è più rara, spiegano i ricercatori, e si forma quando “la plastica si scioglie sulla roccia e viene incorporato nello strato superficiale”. Al contrario nei plastiglomerati clastici si formano vere e proprio strutture rocciose che inglobano conchiglie, coralli, basalto, detriti legnosi e sabbia, incollati insieme dalla plastica fusa."Il materiale potrebbe formarsi ovunque ci sia una fonte di calore, ma per il momento è stato trovato solo in una spiaggia:"Finora il materiale è stato rinvenuto unicamente nella spiaggia Kamilo, – una delle più inquinate al mondo – ma gli scienziati sospettano che possa essere rinvenuto anche in altre località. Ovunque ci sia una fonte di calore, come anche nel caso degli incendi boschivi o le colate di lava, e “abbondanti detriti di plastica”, spiega Corcoran, “si possono potenzialmente formare dei plastiglomerati”."



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Le virtù del Pan di zucchero, la cicoria bianca

Stimola le funzioni intestinali,del fegato e dei reni. Ecco come cucinarla

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ecco cosa mangiare dopo i 60 anni

Ogni età ha la sua dieta: ecco come dovrebbe essere quella degli over 60

Soia ai bambini: sì o no?

Esisterebbe un rischio nel consumo abbondante e prolungato di prodotti di soia: i fitoestrogeni

Il latte vegetale più equilibrato è quello di soia

Studio ha analizzato latte di mandorla, soia, riso e cocco

Curcuma, la spezia che migliora la memoria e l’umore

Potrebbe contrastare anche l'Alzheimer. Ecco qualche ricetta per utilizzarla in cucina

Il miglior farmaco naturale si chiama melagrana

I suoi principi attivi sono utili nella prevenzione e nel trattamento di moltissime patologie

Ecco cosa succede al nostro corpo quando mangiamo cibo da fast food

I risultati di uno studio dell'Università di Bonn

I grani antichi sono davvero più sani di quelli moderni?

E' vero che sono più nutrienti e contengono meno glutine?

Come sbucciare la melagrana in 1 minuto

Ecco un trucchetto per aprire la melagrana facilmente

Mele e pomodori riparano i polmoni degli ex-fumatori

Rallentano il declino della funzione respiratoria anche per chi non fuma

La colazione per non sentire fame fino a pranzo

Sazia a spegne la fame nervosa, è una colazione talmente completa che possiamo evitare lo spuntino

Quante calorie contiene una fetta di panettone o di pandoro?

In ogni fetta sono contenuti 5 cucchiaini di zucchero che ci fa superare la soglia fissata dal OMS

Perché i broccoletti sono così buoni per la salute

Tutte i benefici dei broccoletti e qualche ricetta sfiziosa per cucinarli

10 valide ragioni per consumare i porri

I porri rappresentano un alimento che racchiude sorprendenti proprietà curative e nutrizionali.