I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Olio di Canola, benefici: riduce rischio malattia cardiaca

In particolare nei pazienti con diabete di tipo 2

Pubblicato il 20/06/2014 da Prevenzione a tavola

Olio di Canola, benefici: riduce rischio di malattia cardiaca


Un particolare tipo di olio di colza, l'olio di canola, aiuta a ridurre il rischio di contrarre malattie cardiache, soprattutto nei pazienti che soffrono di diabete di tipo 2. Lo riporta La Stampa: "L’olio di Canola – così chiamato come derivazione di una contrazione del termine “CANadian Oil Low Acid” – sarebbe anche il più noto olio di Colza. Questo tipo di olio non è in genere tenuto in grande considerazione, per via della maggiore diffusione di oli più blasonati come quello di oliva o semi come quelli di mais, girasole, sesamo eccetera. Tuttavia, proprio l’olio di canola pare sia utile per ridurre il rischio di sviluppare le malattie cardiache, specie nelle persone con diabete di tipo 2." A suggerirlo, spiega il quotidiano, "è uno studio pubblicato sulla rivista Diabetes Care e condotto dal dottor David Jenkins, responsabile del Clinical Nutrition and Risk Factor Modification Centre presso il St. Michael’s Hospital di Toronto (Canada). Secondo Jenkins e colleghi, le persone con diabete di tipo 2 che seguono una dieta arricchita dall’olio di canola, beneficiano di una significativa riduzione del rischio cardiovascolare. Questo è emerso dopo che, nello studio, si sono confrontati gli effetti di una dieta a basso Indice Glicemico supportata dall’assunzione di pane con olio di colza, con quelli di una dieta con pane integrale – conosciuta per ridurre il rischio di malattie cardiovascolari." Inoltre "i risultati hanno evidenziato come coloro che avevano seguito la dieta integrata con il pane condito con olio di canola avessero sperimentato sia una riduzione dei livelli di glucosio nel sangue che una riduzione significativa del colesterolo LDL o “cattivo” – un noto fattore di rischio cardiovascolare. Ancora più eclatante, secondo i ricercatori, è stato constatare che la dieta pane/olio di canola sembrava avere l’impatto più significativo sulle persone che avevano maggiormente bisogno di aiuto, ossia coloro il cui test di HbA1c per la misurazione della glicemia negli ultimi due o tre mesi era stato più elevato." Grazie alla riduzione del colesterolo "cattivo" si potrebbe ridurre il rischio di eventi cardiovascolari e "un ulteriore vantaggio potrebbe anche essere tradotto in una riduzione dell’assunzione di farmaci ipocolesterolemizzanti, noti come statine, fino a una dose da 20 mg – che è circa il doppio di una dose standard." Infine, spiega La Stampa, "la povertà di grassi saturi contenuta nell’olio di canola (il 7%) lo farebbe dunque prediligere in una dieta per la riduzione del colesterolo, che è utile non solo per i diabetici ma per tutti coloro che sono a rischio sovrappeso e malattie cardiache e vascolari."



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Corsi - Prevenzione a tavola

Ricetta del Pan dei morti senza zucchero

Una versione senza zucchero e con farina integrale del Pan dei morti

La ricetta del castagnaccio

Ecco la ricetta sana e genuina del castagnaccio, senza zucchero o latte

Alla scoperta della Batata, la patata a basso indice glicemico

La batata è il tubero della salute: proprietà nutrizionali e qualche ricetta

Corsi - Prevenzione a tavola

La pasta non fa ingrassare ma rende felici

Gli endocrinologi svelano come godersi un piatto di pasta senza ingrassare

Maltagliati di farro con borlotti e castagne

Una ricetta autunnale, sana e golosa

Zuppa di lenticchie con castagne

Ricetta sana e gustosa, perfetta per l'autunno

Come scegliere una buona zucca? Ecco le differenze tra le diverse qualità

Mantovana, Delica, Napoletana, Violina: perché fanno bene e come cucinarle

6 ottimi motivi per mangiare finocchi

I finocchi rappresentano un ottimo alimento per il nostro organismo

Anemia da carenza di ferro? Ecco cosa mangiare

Quali sono i cibi che ne contengono di più?

Alla scoperta del topinambur, l’ortaggio che vi cambierà la vita

Il topinambur combina proprietà diuretiche con doti benefiche per abbassare la glicemia