I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Scioglimento ghiacciai Groenlandia: Sarà più rapido

E' dovuto alla presenza di valli subglaciali sottomarine

Pubblicato il 18/06/2014 da Prevenzione a tavola

Scioglimento ghiacciai Groenlandia: sarà più rapido


C'è il rischio che il ghiacciai della Groenlandia si sciolgano prima del previsto, è quanto riporta Ecoblog.it, che cita uno studio di Nature Geoscience:"La fusione del grande ghiacciaio della Groenlandia (il cui spessore varia da uno a due km) potrebbe procedere ancora più rapidamente di quanto si ritenesse fino ad ora. Uno studio pubblicato su Nature Geoscience rivela infatti al di sotto dello strato di ghiaccio la presenza di numerose valli molto profonde che scendono fin sotto il livello del mare. Come accade nell'Antartide Occidentale, l'acqua marina viene quindi a contatto con il ghiaccio provocandone la fusione dal basso verso l'alto."Come spiega Ecoblog, "le parti sottomarine delle valli penetrano per decine e decine di km nell'entroterra, agevolando il processo di fusione."Lo si può vedere dall'immagine sotto (le parti sottomarine delle valli sono in blu scuro) :Mappa-GroenlandiaIl pericolo è che si metta in moto il cosiddetto ice calving, in italiano "distacco del ghiaccio", che, leggiamo su Wikipedia, è "l'improvvisa rottura e rilascio di una massa di ghiaccio da un ghiacciaio, iceberg, fronte glaciale, piattaforma di ghiaccio o crepaccio."Ecoblog scrive in merito:"Il ghiaccio risulta quindi assai più vulnerabile di quanto si pensasse finora, visto che è preso tra due fuochi, l'irraggiamento solare da sopra e il trasporto di calore dall'acqua da sotto. L'erosione della base del ghiacciaio potrebbe generare erosioni e fratture di grandi porzioni di ghiaccio. (il cosiddetto calving)."E conclude:"La topografia subglaciale è stata ottenuta sottraendo dai rilievi altimetrici della superficie lo spessore del ghiaccio calcolato con il metodo di conservazione della massa; si tratta di un algoritmo piuttosto complesso che calcola lo spessore di una data zona sulla base di tutte le informazioni disponibili sulla velcoità del ghaicciaio e sul tasso di fusione in superficie e sul fondo."



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo

Come orientarsi tra i diversi tipi di farina

La nutrizionista spiega la differenza tra farine integrali, tipo 00, tipo 0, tipo 1, tipo 2, di manitoba, di grano duro, di grano tenero

Corsi - Prevenzione a tavola

Grassi saturi: sempre più studi ribaltano tutto ciò che sapevamo finora

Oggi sono sempre più numerosi gli studi che ci raccontano tutta un’altra storia rispetto ai grassi cattivi

Il latte di soia fa male ai bambini?

Può essere dato ai bambini? Fa bene o fa male? È il giusto sostituto del latte?

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

Corsi - Prevenzione a tavola

Perché gli asparagi sono così buoni per la salute

Cinque ottimi motivi per mangiare gli asparagi e qualche ricetta per utilizzarli in cucina

L’olio extravergine di oliva fa ingrassare?

Quanti cucchiai bisogna consumarne, è meglio a crudo o cotto e altre risposte ai vostri dubbi

5 ottimi motivi per mangiare indivia

L'indivia è una verdura eccezionale per il nostro organismo

Le virtù del Pan di zucchero, la cicoria bianca

Stimola le funzioni intestinali,del fegato e dei reni. Ecco come cucinarla

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ecco cosa mangiare dopo i 60 anni

Ogni età ha la sua dieta: ecco come dovrebbe essere quella degli over 60

Soia ai bambini: sì o no?

Esisterebbe un rischio nel consumo abbondante e prolungato di prodotti di soia: i fitoestrogeni