I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Lucciole lampeggiano in sincronia, il fantastico show

Uno spettacolo che non ha uguali sul pianeta

Pubblicato il 17/06/2014 da Prevenzione a tavola

Lucciole lampeggiano in sincronia, il fantastico show


(Foto da National Geographic: "Immagine composita tratta da un time-lapse di lucciole fotografate a Grand Ledge, nel Michigan, nel 2013.) National Geographic ha pubblicato sul suo sito una sequenza di foto che mostra lo "show delle lucciole sincronizzate": "Per molti di noi, nulla segna maggiormente l'arrivo dell'estate di un bosco illuminato da uno sciame di insetti luminosi. Al mondo ci sono circa 2.000 specie di lucciole - sono dei coleotteri - che si accendono al calare della sera nelle regioni temperate del pianeta." 171901484-725cf5d8-05cf-4321-a835-055662e5b4ea Il magazine spiega che "ogni specie di lucciola, insetti che appartengono alla grande famiglia Lampyridae, si "accende" a modo proprio. Ma nel Great Smoky Mountains National Park degli Stati Uniti orientali c'è una specie, Photinus carolinis, che ha reso lo show offerto da questi insetti ancora più spettacolare. Cercando di attirare una femmina, migliaia di maschi di P. carolinis accendono e spengono allo stesso tempo la propria "lanterna", dando vita a uno sfoggio di bioluminescenza sincronizzata che non ha uguali sul pianeta. Ogni giugno, la gente si riversa in massa nel parco per ammirarle." Lynn Faust, entomologa e autrice di un libro sulle lucciole nordamericane, ha detto che lo spettacolo sincronizzato è un evento al tempo stesso silenzioso, ritmico eppure frenetico, e ha aggiunto: "Per noi è un idillio, per loro è questione di vita o di morte". Faust ha spiegato che queste lucciole "dopo aver raggiunto l'età adulta sopravvivono solo 2-4 settimane; trascorrono quindi ogni notte nel disperato tentativo di trovare un compagno grazie al quale trasmettere i propri geni. E se si è un piccolo insetto nero in cerca di un altro piccolo insetto nero, nel buio, dotarsi di un "faretto" chimico sul didietro può essere d'aiuto." National Geographic leggiamo come funziona l'accensione sincronizzata delle lucciole: "Attorno alle 21.30, uno sciame di maschi incomincia a lampeggiare. Ogni maschio lampeggia velocemente sei volte, poi si interrompe per circa sei secondi. Con il passare del tempo gli insetti riescono a coordinare i loro impulsi luminosi fino al punto in cui il bosco si illumina al neon, per poi riprecipitare nell'oscurità più assoluta. Lo spettacolo di luci, come lo chiama Faust, dipende in larga misura dalla temperatura, dall'umidità e dall'altitudine, ma nelle condizioni adatte può protrarsi oltre mezzanotte. Ovviamente, tutte queste luci rendono l'insetto estremamente visibile, finendo spesso per attirare attenzioni indesiderate." C'è infatti il rischio che queste lucciole siano attaccate da un altra specie: "Tra le attenzioni non desiderate ci sono quelle delle lucciole di un altro genere, Photuris. Gli entomologi le hanno battezzate “femme fatales” perché mangiano i maschi di Photinus carolinis. Le lucciole Photuris li attaccano in aria, come falchi, ma non è a questo che devono il loro nomignolo. “Queste lucciole lanciano il segnale 'sbagliato' fingendo di essere femmine di P. carolinis”, spiega l'enomologa Rebecca Nichols del Great Smoky Mountains National Park. “Il maschio si abbassa pensando di essere finalmente pronto ad accoppiarsi, ma è lì che le Photuris lo afferrano e lo divorano”." "National Geographic conclude spiegando che "molte lucciole producono una sostanza simile al veleno dei rospi, che risulta disgustosa per i predatori, i quali hanno imparato che è meglio non mangiare gli insetti luminosi. Le lucciole del genere Photuris non producono questa sostanza, ma sono in grado di assorbirla mangiando altre lucciole; dopodiché possono perfino passarla alle uova per difendere la nuova generazione. Da qui, la necessità di cannibalizzare altre lucciole."



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La curcuma è in grado di uccidere le cellule tumorali

I ricercatori hanno scoperto che unendola al platino riesce a uccidere le cellule malate

Psoriasi? Ci pensa la dieta mediterranea

Studio condotto su oltre 3500 persone colpite da malattia dà ottimi risultati

Come conservare l’olio extravergine di oliva

Esistono diverse accortezze, come tenere l'olio al riparo da luce, calore e ossigeno

Cosa pensa davvero l’ONU di parmigiano, olio d’oliva e prosciutto

Siamo tornati sull'argomento per fare chiarezza su quello che è avvenuto realmente

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

Corsi - Prevenzione a tavola

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

Corsi - Prevenzione a tavola

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno

Tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno in un’unica ciotola

Impariamo a preparare la ciotola di Buddha per un pasto sano e completo