I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Fukushima, pesce radioattivo: triplicano radiazioni nel tonno

Gli isotopi radioattivi nei pesci sono triplicati

Pubblicato il 17/06/2014 da Prevenzione a tavola

Fukushima, pesce radioattivo: triplicano radiazioni nel tonno


Avete ragione ad essere preoccupati degli effetti delle radiazioni dovuti al disastro nucleare di Fukushima del 2011 (e oltre). La centrale elettrica si è guastata dopo il terremoto e ha inviato onde radioattive all'oceano in quantità di cui non si è ancora del tutto compresa l'entità. Lo riporta Tzetze, riprendendo un articolo di Naturalsociety.com: "Il disastro di Fukushima ha trasportato rifiuti radioattivi in ​​mare. Recentemente, uno studio condotto dai ricercatori della Oregon State University sostiene che la perdita di rifiuti radioattivi nell'oceano ha profondamente intaccato la vita delle specie marine, in particolar modo del tonno alalunga o bianco (albacore)." Inoltre la ricerca, guidata da Delvan Neville del Dipartimento di Ingegneria Nucleare e Radioterapia Fisica Sanitaria dell'Università, ha rivelato "che ci sono notevoli conseguenze causate dall'incidente di Fukushima sul tonno pescato al largo della costa dell'Oregon." Neville ha dichiarato in merito: "Non si può dire che non ci siano rischi, perché le radiazioni portano sempre qualche piccolo rischio" Tuttavia, è importante sottolineare che "la quantità di radioattività nel tonno non rappresenta un rischio per i consumatori". Come è stata svolta la ricerca: "Neville e il suo team di ricercatori hanno esaminato il tonno pescato al largo della costa dell'Oregon tra il 2008 e il 2012. In altre parole, hanno confrontato il tonno pescato prima che si verificasse l'incidente a Fukushima con quello pescato nell'anno successivo. Gli isotopi radioattivi nei pesci sono triplicati, anche se questo non rappresenta un rischio imminente per la salute dei consumatori." Non tutti comunque sono d'accordo, scrive Naturalsociety: "i ricercatori del National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) e del GEOMAR Research Center for Marine Geosciences dicono che il peggio deve ancora venire e l'acqua che contiene le più alte percentuali di radioattività non ha ancora raggiunto le nostre coste." E ancora: "Alcuni stimano che l'acqua potrebbe essere 10 volte più forte quando raggiunge le coste americane rispetto a quando ha lasciato il Giappone. Altri dicono che si sta diffondendo. Una cosa certa è che la contaminazione radioattiva si sta ancora spostando attraverso le correnti oceaniche, il cui effetto a lungo termine deve ancora essere valutato."



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Mangiare frutta e verdura rende felici

Uno studio dimostra che il benessere individuale cresce all'aumentare delle porzioni di frutta e verdura

Se mangi cavolo viola la tua salute ti ringrazierà

Ricco di vitamine, ottimo per la salute degli occhi e per abbassare il colesterolo

Zuppa di borlotti con maltagliati fatti in casa

Berrino: come invecchiare in salute con la corretta alimentazione

Il cibo è la nostra arma più forte contro le malattie croniche

Come usare gli agrumi per combattere tosse, mal di gola, raffreddore

I trucchi del contadino a base di agrumi contro i malanni di stagione

Corsi - Prevenzione a tavola

Muffin con olive e capperi agli aromi

Oggi prepariamo di gustosi muffin salati buonissimi ma ottimi per il nostro organismo

Cosa mangiare per combattere il freddo

Arriva la “dieta universale” per prevenire le malattie e salvare il pianeta

Corsi - Prevenzione a tavola

Quanti grammi di fibre e cereali integrali servono contro cancro, diabete e infarto?

Il sale rosa dell’Himalaya fa bene?

Sento spesso farmi questa domanda: ”Il sale rosa fa bene? E’ meglio di quello bianco?”

Come stufare carciofi e cicoria

uUn accostamento semplice che unisce due sapori particolari che insieme si armonizzano

Il dolcificante fa davvero perdere peso?

Veronesi: le sostanze anti-cancro di frutta e verdura

Come proteggerci dalle numerose sostanze potenzialmente cancerogene intorno a noi

10 ottime ragioni per portare in tavola il radicchio rosso

Moltissimi benefici per la nostra salute

La carne rossa collegata al rischio infarti e ictus

Troppa carne rossa mette in circolo una sostanza legata al rischio cuore