I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Eruzione Etna: lingua di fuoco nella notte

Il vulcano ha dato spettacolo

Pubblicato il 16/06/2014 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

ERUZIONE ETNA: LINGUA DI FUOCO NELLA NOTTE

Nella notte durante un'eruzione dell'Etna è spuntata una lingua di fuoco. Lo riporta Rainews.it: "Boati, fontane di lava e una lingua color rosso fuoco chiaramente visibile da grande distanza. L’Etna prosegue nella sua spettacolare attività eruttiva dal nuovo cratere di Sud-Est. La colata lavica si allunga lentamente, riversandosi nella disabitata Valle del Bove. A causa del pulviscolo sono stati chiusi precauzionalmente due spazi aerei di Catania, ma l’aeroporto di Fontanarossa è rimasto pienamente operativo." Leggiamo su Meteoweb.eu che "gli esperti della Sezione di Catania (Osservatorio Etneo) dell’INGV fanno il punto della situazione sull’eruzione dell’Etna, ancora in atto, spiegando come nella serata del 14 giugno 2014, è cominciato un nuovo episodio eruttivo al Nuovo Cratere di Sud-Est, che è tuttora in corso." Meteoweb spiega che "l’attività è caratterizzata da quasi continue esplosioni stromboliane e piccole fontane di lava pulsanti, l’emissione di cenere fine e diluita, e un trabocco lavico dall’orlo sud-orientale del cratere, che forma una colata di lava in discesa sulla parete occidentale della Valle del Bove." E ancora: "Il trabocco di lava è iniziato nel mattino del 15 giugno, percorrendo la fenditura apertasi sul fianco del cono del Nuovo Cratere di Sud-Est durante il parossismo del 28 novembre. L’attività esplosiva sta avvenendo da tre bocche all’interno del cratere." Il sito Trinacrianews24 ha scritto che "sebbene l’eruzione sia rimasta confinata alla parte sommitale dell’Etna, la sua forza è stata tale da far risuonare boati e far arrivare lapilli e cenere alle popolazioni immediatamente vicine. Inoltre, nella giornata di ieri, il risveglio del vulcano e le improvvise pesanti piogge pomeridiane hanno fatto si che due spazi aerei dell’aeroporto catanese di Fontanarossa venissero chiusi e ben 8 voli, provenienti da Roma Fiumicino, Parigi, Istanbul, Venezia, Milano Linate, Colonia e Barcellona, venissero dirottati presso lo scalo palermitano “Falcone-Borsellino”." Il vulcano Etna erutta sin da tempi antichissimi: se l'argomento vi interessa potete approfondire su Wikipedia.



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Corsi - Prevenzione a tavola

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Corsi - Prevenzione a tavola

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ricetta del Pan dei morti senza zucchero

Una versione senza zucchero e con farina integrale del Pan dei morti