I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Come pulire il pollo: non lavare prima della cottura

In questo modo si diffondono batteri potenzialmente letali per bambini e anziani

Pubblicato il 16/06/2014 da Prevenzione a tavola

Come pulire il pollo: non lavare prima della cottura


Lavare il pollo prima di cuocerlo è vivamente sconsigliato perché in questo modo si diffondono batteri che possono causare anche la morte a bambini e anziani. La notizia è stata riportata da Leggo.it:"Non lavare il pollo crudo prima di cucinarlo potrebbe salvare la vita. L'allarme dal Regno Unito dove la Food Standards Agency sta avvertendo che lavando il pollo crudo si diffonde una quantità di germi che potrebbero anche essere mortali."Il quotidiano spiega che "lavando il pollo si diffonde più facilmente il Campylobacter, un batterio che può essere anche letale per bambini sotto i 5 anni e per gli anziani. Ma molti altri sono i batteri che possono comunque recare fastidi come vomito e diarrea, anche in soggetti sani e adulti." Non c'è bisogno di lavare il pollo prima della cottura perché i batteri vengono comunque uccisi con l'alta temperatura:"Spesso si ha la convinzione che lavare il pollo prima di cuocerlo sia una misura di prevenzione e di maggiore igiene a pulizia, in realtà è il contrario e può essere anche nocivo. I batteri che possono essere contenuti su pollo, uova e latte, muoiono infatti ad alte temperature, quindi durante una semplice cottura. Ma se il cibo viene toccato troppo il rischio che si contraggano malattie attraverso le mani è altissimo."Che il pollo non debba essere lavato non è una novità, ma quella della Food Standards Agency arriva come una conferma. I ricercatori dell’Università di Drexel di Philadelphia aveva lanciato l'avviso già lo scorso anno:"Una bella lavata al pollo, ed elimino tutti i batteri, i virus e altre possibili fonti di contaminazione!Questo è quello che ognuno potrebbe pensare dovendo cucinare della carne di pollo o altro volatile, perché teme che questa sia portatrice di un qualche germe patogeno. Ma, secondo i ricercatori dell’Università di Drexel di Philadelphia, questa pratica potrebbe far più male che bene."La Stampa spiega che "per sensibilizzare i consumatori sulla necessità di non lavare il pollo prima di cucinarlo, perché in questo modo anziché contrastarli si possono diffondere ancora di più i germi patogeni, gli scienziati del Dipartimento di Sicurezza Alimentare della Drexel hanno dato vita a una Campagna denominata “Don’t Wash Your Chicken” (Non lavate il pollo), supportata da quattro video pubblicati sul proprio canale YouTube (più sotto potete vedere il primo di questi)."La Campagna, continua La Stampa, "segue uno studio pubblicato sul Journal of Food Protection, in cui si dimostra come lavare la carne sia pericoloso per la salute poiché come spiega il principale autore, prof.ssa Jennifer Quinlan, la carne di pollo cruda può presentare facilmente batteri come la Salmonella o il Campylobacter – senza contare il possibile virus dell’aviaria. Questi batteri sono le principali fonti delle malattie di origine alimentare."Hai Facebook? Condividi questa foto se sei d'accordo!



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Ecco cosa succede a mangiare un uovo al giorno

Nuovo studio riabilita l'alimento: riduce il rischio cardiovascolare

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta

Frutta verdure e pesce tengono le rughe lontane

A evidenziarlo è uno studio dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam

Olio extravergine d’oliva: meglio DOP o IGP?

Il legame col territorio è dunque più forte nel DOP piuttosto che nell’IGP

Perché scegliere una birra artigianale?

Tra le altre cose ha un maggiore contenuto in vitamine e minerali rispetto ad una birra filtrata

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco cosa succede al cervello se mangiamo cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è anti-infiammatorio e antistress

Il miglio previene diabete e cancro

È un cereale ricco di ferro, fosforo, magnesio, vitamine del gruppo B e soprattutto di acido folico

La carne dei fast food è da demonizzare?

Basta evitare patatine fritte, salse e bevande zuccherate e tenere a mente le raccomandazioni anti-cancro

Corsi - Prevenzione a tavola

Gli effetti di verdure, yogurt, tè e cioccolato sul fegato

Studio su cirrosi epatica, più diversità batteri intestino

La frutta secca fa battere il cuore a un ritmo regolare

Il consumo riduce il rischio di fibrillazione atriale

Perché scegliere i grani antichi?

Coltivare i grani antichi significa salvaguardare queste specie vegetali ed impedire che si estinguano

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo