I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Crimi (Movimento 5 Stelle): “Non ho parole”

Il senatore pentastellato è sconcertato per la situazione ambientale a Brescia

Pubblicato il 13/06/2014 da Prevenzione a tavola

Crimi (Movimento 5 Stelle): "Non ho parole"



Vito Crimi è sconcertato: "Non ho parole. Non ho davvero parole." Ha scritto il senatore del M5S su Facebook, allegando un articolo del Corriere della sera intitolato Rifiuti cancerogeni smaltiti illecitamente: sigilli all’Ecoservizi
"Brescia sta diventando la discarica d'Italia". Ha aggiunto Crimi. Nell'articolo del Corriere leggiamo infatti: "Rifiuti pericolosi, con sostanze dal potenziale cancerogeno, diluiti o miscelati e smaltiti in maniera irregolare al fine di consentire il rientro nei parametri di legge. Succede a Brescia, all’azienda Ecoservizi di Buffalora, che smaltisce oltre il 30 per cento delle polveri di abbattimento (quelle leggere) provenienti da tutti gli inceneritori d’Italia, ed è soltanto una delle violazioni che le approfondite indagini del Corpo forestale dello Stato hanno portato alla luce." Il presidente del consiglio d'amministrazione dell'azienda era stato arrestato a Roma qualche mese fa e sempre per reati ambientali: "Il Nucleo Investigativo Provinciale di Polizia Ambientale e Forestale di Brescia ha, pertanto, eseguito il sequestro dell’impianto per attività di smaltimento di rifiuti non previsti in autorizzazione e miscelazione e diluizione di rifiuti pericolosi cancerogeni. Sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria il responsabile dell’impianto e il presidente del consiglio di amministrazione, già arrestato nei mesi scorsi nella Capitale per reati ambientali. Le persone coinvolte rischiano pene pecuniarie fino 26mila euro e la reclusione fino a due anni." La ditta ha commesso reati molto gravi, spiega Il Corriere, e gli inquirenti non hanno ancora terminato le indagini: "Tra le numerose violazioni all’Autorizzazione Integrata Ambientale (Aia) perpetrate dalla ditta, emergono le inosservanze alle prescrizioni dei rifiuti in entrata, un’omessa trasparenza delle procedure, il superamento della soglia del 30 per cento relativamente al quantitativo di rifiuti pericolosi trattabili autorizzati, la mancanza delle prescrizioni per i controlli degli scarichi nei corpi idrici superficiali e l’omesso controllo di alcuni parametri per lo scarico nella fognatura, tra cui la presenza di pesticidi, solventi organici e idrocarburi. Di particolare gravità è stata la prassi di miscelazione di rifiuti pericolosi al fine di consentire il rientro nei parametri di legge. Le indagini della Forestale, con il supporto dell’Arpa Brescia proseguono finalizzate all’individuazione di altri reati ed ulteriori responsabili."



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Corsi - Prevenzione a tavola

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali