I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Cellule staminali coltivate per produrre bistecche

Il futuro della carne sarà sempre più 'biotech' e 'verde'

Pubblicato il 22/05/2014 da Prevenzione a tavola

Si potrebbero tagliare i costi di produzione della carne realizzata attraverso la coltivazione di cellule staminali. E' quanto riporta il sito dell'ANSA: "Bistecche prodotte in serie in laboratorio coltivando cellule staminali, anziché dagli animali negli allevamenti: a meno di un anno dal debutto del primo hamburger 'in provetta' ottenuto da cellule staminali, e costosissimo, i 'papà' di quell'esperimento propongono una filiera per abbattere i costi della carne coltivata dalle cellule staminali. Cor van der Weele e Johannes Tramper, dell'università olandese di Wageningen, descrivono il progetto sulla rivista Trends in Biotechnology." L'ANSA spiega come vengono "coltivate" le bistecche: "L'obiettivo è abbattere i costi di produzione delle bistecche 'in provetta' rispetto a quelle tradizionali. Il punto di partenza della filiera sono le fiale con le cellule staminali prelevate da muscoli di bovini. Le cellule vengono coltivate all'interno di due diversi tipi di bioreattori e poi pressate fino ad ottenere una sorta di 'torta'. La carne così ottenuta viene quindi macinata e trasformata in hamburger." E continua, spiegando che questa ricerca potrebbe portare al raggiungimento dell'obiettivo preposto: "Potrebbe essere questo il punto di arrivo di una strada aperta nel 2004, quando un progetto francese aveva 'servito nel piatto' la prima bistecca biotech, era di rana. Lo stesso Tramper si è dedicato per anni alla ricerca sulla coltivazione in laboratorio di cellule di insetti per farne del cibo ricco di proteine. E' del 2007 un altro annuncio che ha sollevato numerose polemiche: riguardava la possibilità di clonare animali destinati alla produzione di carne. Nell'agosto 2013, infine, è stata la volta del primo hamburger biotech ottenuto dalle cellule staminali. Era stato presentato a Londra e, dopo averlo assaggiato, due esperti di gastronomia dissero: "sembra carne, al massimo manca un po' di sale e non è molto succulento". Se questi esperimenti risulteranno positivi sarà possibile eliminare l'impatto ambientale provocato dalla produzione di carne, ma al tempo stesso garantire il fabbisogno della popolazione: "Van deer Weele e Tramper sono convinti, però, che il futuro della carne sarà sempre più 'biotech' e 'verde': ''La crescente domanda di carne porterà ad aumentare l'inquinamento, il consumo di energia e la sofferenza degli animali'', scrivono i due ricercatori. La carne coltivata, aggiungono, ''è un'alternativa tecnicamente possibile a questi problemi''. Un giorno, osservano, si potrà avere, in ogni città o paese, una fabbrica di carne su misura per i bisogni della popolazione." (Fonte)

Cellule staminali coltivate per produrre bistecche



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La zucca è ottima per la nostra salute: due ricette da leccarsi i baffi

La zucca, la regina dell'autunno, è ricca di proprietà benefiche per il nostro organismo

Tutti i cibi che fanno bene alla pelle

La mantengono sana, idratata e la fanno invecchiare meno

L’olio extravergine d’oliva protegge da infarti e ictus

Il merito è di una proteina salva-cuore

Nel tuorlo d’uovo in segreto per non perdere i capelli

Secondo uno studio giapponese si nasconde un possibile composto contro l'alopecia

La dieta mediterranea allunga la vita degli anziani

Perché riduce del 25% il rischio di morte per qualsiasi causa negli over-65

Corsi - Prevenzione a tavola

Le fragole contrastano le malattie infiammatorie croniche intestinali

Secondo studio possono essere utili contro morbo di Chron e colite ulcerosa

Ecco perché le cicerchie fanno bene

Proprietà e benefici delle cicerchie

Cicerchie: tra falsi miti e realtà

In passato ingiustamente demonizzate, oggi le cicerchie sono oggetto di riscoperta

Corsi - Prevenzione a tavola

La curcuma è in grado di uccidere le cellule tumorali

I ricercatori hanno scoperto che unendola al platino riesce a uccidere le cellule malate

Psoriasi? Ci pensa la dieta mediterranea

Studio condotto su oltre 3500 persone colpite da malattia dà ottimi risultati

Come conservare l’olio extravergine di oliva

Esistono diverse accortezze, come tenere l'olio al riparo da luce, calore e ossigeno

Cosa pensa davvero l’ONU di parmigiano, olio d’oliva e prosciutto

Siamo tornati sull'argomento per fare chiarezza su quello che è avvenuto realmente

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'