I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Cellule staminali coltivate per produrre bistecche

Il futuro della carne sarà sempre più 'biotech' e 'verde'

Pubblicato il 22/05/2014 da Prevenzione a tavola

Si potrebbero tagliare i costi di produzione della carne realizzata attraverso la coltivazione di cellule staminali. E' quanto riporta il sito dell'ANSA: "Bistecche prodotte in serie in laboratorio coltivando cellule staminali, anziché dagli animali negli allevamenti: a meno di un anno dal debutto del primo hamburger 'in provetta' ottenuto da cellule staminali, e costosissimo, i 'papà' di quell'esperimento propongono una filiera per abbattere i costi della carne coltivata dalle cellule staminali. Cor van der Weele e Johannes Tramper, dell'università olandese di Wageningen, descrivono il progetto sulla rivista Trends in Biotechnology." L'ANSA spiega come vengono "coltivate" le bistecche: "L'obiettivo è abbattere i costi di produzione delle bistecche 'in provetta' rispetto a quelle tradizionali. Il punto di partenza della filiera sono le fiale con le cellule staminali prelevate da muscoli di bovini. Le cellule vengono coltivate all'interno di due diversi tipi di bioreattori e poi pressate fino ad ottenere una sorta di 'torta'. La carne così ottenuta viene quindi macinata e trasformata in hamburger." E continua, spiegando che questa ricerca potrebbe portare al raggiungimento dell'obiettivo preposto: "Potrebbe essere questo il punto di arrivo di una strada aperta nel 2004, quando un progetto francese aveva 'servito nel piatto' la prima bistecca biotech, era di rana. Lo stesso Tramper si è dedicato per anni alla ricerca sulla coltivazione in laboratorio di cellule di insetti per farne del cibo ricco di proteine. E' del 2007 un altro annuncio che ha sollevato numerose polemiche: riguardava la possibilità di clonare animali destinati alla produzione di carne. Nell'agosto 2013, infine, è stata la volta del primo hamburger biotech ottenuto dalle cellule staminali. Era stato presentato a Londra e, dopo averlo assaggiato, due esperti di gastronomia dissero: "sembra carne, al massimo manca un po' di sale e non è molto succulento". Se questi esperimenti risulteranno positivi sarà possibile eliminare l'impatto ambientale provocato dalla produzione di carne, ma al tempo stesso garantire il fabbisogno della popolazione: "Van deer Weele e Tramper sono convinti, però, che il futuro della carne sarà sempre più 'biotech' e 'verde': ''La crescente domanda di carne porterà ad aumentare l'inquinamento, il consumo di energia e la sofferenza degli animali'', scrivono i due ricercatori. La carne coltivata, aggiungono, ''è un'alternativa tecnicamente possibile a questi problemi''. Un giorno, osservano, si potrà avere, in ogni città o paese, una fabbrica di carne su misura per i bisogni della popolazione." (Fonte)

Cellule staminali coltivate per produrre bistecche



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

Corsi - Prevenzione a tavola

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Corsi - Prevenzione a tavola

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno

Tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno in un’unica ciotola

Impariamo a preparare la ciotola di Buddha per un pasto sano e completo

Perché è bene consumare mandorle italiane

Le mandorle rappresentano un'ottima merenda, sana, nutriente e saziante

Cosa significano i numeri e le lettere sulle uova?

Importante informarsi per sapere che tipo di uova stiamo acquistando

Le uova non aumentano il colesterolo né rovinano il fegato

Sfiatiamo un falso mito e facciamo chiarezza sul ruolo delle uova nella nostra alimentazione

La pasta madre: proprietà, benefici e vantaggi in cucina

Anche chiamato lievito madre, migliora la regolazione della glicemia e la digeribilità dei prodotti