I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Le strane creature pescate in Giappone

Ci si chiede se si tratti di mutazioni genetiche

Pubblicato il 06/05/2014 da Prevenzione a tavola

Delle strane creature quelle ritrovate in Giappone, tanto da suscitare il timore che ci sia stato un mutamento genetico, dato che i "pesci mostro" sono stati pescati nelle coste davanti a Fukushima. Ecco l'articolo di Leggo.it: "Sicuramente ci troviamo davanti a delle creature mai viste prima: quale sia la loro origine non ci è dato saperlo, ma possiamo dire che il loro aspetto non è dei più rassicuranti. Questi esemplari hanno le mascelle da squalo, il corpo simile a quello di un'anguilla e la testa di un salmone rosa: sono stati pescati sulle coste del Giappone, precisamente davanti al distretto di Fukushima. Hanno una lunghezza che può variare tra i 10 e i 25 centimetri e gli esperti dicono che somiglia molto ad un altro pesce, appartenente alla famiglia dei Chauliodontidaes, ma che vive in fondali molto alti, e non dove è stato pescato. Ora c'è da scoprire la natura di questi incredibili pesci, ribattezzati 'tremende creature': gli scienziati non escludono che potrebbero essere legati al disastro della centrale nucleare di Fukushima." A smentire le voci di un possibile "mutamento genetico" però, è un sito antibufale, che, citando come fonte un sito russo, che spiega: "il 22 aprile 2014, al largo delle coste di Kochi in Giappone sono stati pescati dei pesci Photonectes gracilis, evento rarissimo, che era avvenuto un’altra volta nel 2007, sono pesci normalissimi, rari, non normalmente pescati, ma noti e catalogati. Non c’è nessuna ragione per cui allarmarsi, nessun motivo di collegare la cosa a Fukushima, insomma una è una notizia inventata atta a disnformare, l’altra è una notizia vera, interessante per gli appassionati." Per butac.it la notizia interessante è che sono stati pescati "NORMALISSIMI pesci che solitamente vivono negli abissi degli oceani, e quindi hanno fisionomia differente da quella dei normali pesci che siamo abituati a vedere e/o mangiare". (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La zucca è ottima per la nostra salute: due ricette da leccarsi i baffi

La zucca, la regina dell'autunno, è ricca di proprietà benefiche per il nostro organismo

Tutti i cibi che fanno bene alla pelle

La mantengono sana, idratata e la fanno invecchiare meno

L’olio extravergine d’oliva protegge da infarti e ictus

Il merito è di una proteina salva-cuore

Nel tuorlo d’uovo in segreto per non perdere i capelli

Secondo uno studio giapponese si nasconde un possibile composto contro l'alopecia

La dieta mediterranea allunga la vita degli anziani

Perché riduce del 25% il rischio di morte per qualsiasi causa negli over-65

Corsi - Prevenzione a tavola

Le fragole contrastano le malattie infiammatorie croniche intestinali

Secondo studio possono essere utili contro morbo di Chron e colite ulcerosa

Ecco perché le cicerchie fanno bene

Proprietà e benefici delle cicerchie

Cicerchie: tra falsi miti e realtà

In passato ingiustamente demonizzate, oggi le cicerchie sono oggetto di riscoperta

Corsi - Prevenzione a tavola

La curcuma è in grado di uccidere le cellule tumorali

I ricercatori hanno scoperto che unendola al platino riesce a uccidere le cellule malate

Psoriasi? Ci pensa la dieta mediterranea

Studio condotto su oltre 3500 persone colpite da malattia dà ottimi risultati

Come conservare l’olio extravergine di oliva

Esistono diverse accortezze, come tenere l'olio al riparo da luce, calore e ossigeno

Cosa pensa davvero l’ONU di parmigiano, olio d’oliva e prosciutto

Siamo tornati sull'argomento per fare chiarezza su quello che è avvenuto realmente

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'