I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

L’App che aiuta a curare la colite

Si chiama AppMICI e consente di gestire e condividere i propri problemi di salute

Pubblicato il 01/04/2014 da Prevenzione a tavola

Colite ulcerosa, gestirla autonomamente da oggi è possibile grazie alla tecnologia. È stata infatti ideata una nuova applicazione, AppMICI, che consente di consultare tutte le informazioni necessarie per gestire la malattia di Crohn, detta comunemente colite ulcerosa.
Grazie a questa app ognuno potrà aggiornare costantemente il proprio stato di salute nel suo diario e  condividere i dati clinici e i risultati degli esami con il proprio specialista. Con lui si può creare un rapporto diretto e quotidiano grazie a un click. Basta avere un PC, un Tablet o uno smartphone. Come funziona? La App si compone di tre sezioni. Nella prima in cui si può accedere liberamente e senza iscrizione si presentano una serie di informazioni e indicazioni generiche che riguardano alimentazioni, casi particolari, gravidanze. Nella seconda sezione c'è "Il tuo diario" in cui ogni utente registra l'andamento della sua salute, mentre nella terza, "I tuoi controlli", ha l'obiettivo di agevolare la condivisione di dati clinici tra medico e paziente. In questa sezione l’utente può inserire gli esiti degli ultimi esami effettuati (tra i quali emoglobina, ematocrito, proteine, elettroliti) e altri dati relativi allo stato generale di salute che potranno essere inviati direttamente al proprio medico, quasi in tempo reale, con una semplice e-mail.



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta

Frutta verdure e pesce tengono le rughe lontane

A evidenziarlo è uno studio dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam

Olio extravergine d’oliva: meglio DOP o IGP?

Il legame col territorio è dunque più forte nel DOP piuttosto che nell’IGP

Perché scegliere una birra artigianale?

Tra le altre cose ha un maggiore contenuto in vitamine e minerali rispetto ad una birra filtrata

Ecco cosa succede al cervello se mangiamo cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è anti-infiammatorio e antistress

Corsi - Prevenzione a tavola

Il miglio previene diabete e cancro

È un cereale ricco di ferro, fosforo, magnesio, vitamine del gruppo B e soprattutto di acido folico

La carne dei fast food è da demonizzare?

Basta evitare patatine fritte, salse e bevande zuccherate e tenere a mente le raccomandazioni anti-cancro

Gli effetti di verdure, yogurt, tè e cioccolato sul fegato

Studio su cirrosi epatica, più diversità batteri intestino

Corsi - Prevenzione a tavola

La frutta secca fa battere il cuore a un ritmo regolare

Il consumo riduce il rischio di fibrillazione atriale

Perché scegliere i grani antichi?

Coltivare i grani antichi significa salvaguardare queste specie vegetali ed impedire che si estinguano

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo

Come orientarsi tra i diversi tipi di farina

La nutrizionista spiega la differenza tra farine integrali, tipo 00, tipo 0, tipo 1, tipo 2, di manitoba, di grano duro, di grano tenero