I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Dormire col cellulare acceso fa male. Ecco perché

Secondo uno studio andrebbe spento prima delle 21

Pubblicato il 13/03/2014 da Prevenzione a tavola

Dormire con il cellulare acceso in camera da letto può risultare pericoloso per la nostra salute e per la professione. Bisognerebbe invece spegnere il cellulare entro le 21.00. A suggerirlo è uno studio che sarà pubblicato sulla rivista “Organizational Behavior and Human Decision Processes”. I risultati di un recente sondaggio inglese sono inquietanti: cellulari attivi anche di notte per 8 persone su 10, con conseguenze anche pesanti sulla qualità del sonno. Secondo un sondaggio dell’inglese Ofcom, metà dei proprietari di smartphone li utilizza come sveglia e per questo li lascia accesi tutta la notte. Altri invece, e questo è un dato ancora più allarmante, non riescono a fare a meno di controllare mail e messaggi anche di notte. Sulla scia di questa nuova mania gli esperti sono quasi tutti unanimi: è un’abitudine altamente nociva per il riposo di cui abbiamo bisogno e che può portare anche all’insonnia. Come si legge sul Daily Mail, Guy Meadows, specialista della Sleep School di Londra, suggerisce di lasciare il telefonino in cucina durante la notte in quanto dormire con il cellulare vicino al letto può causare anche capogiri e mal di testa. PERCHÈ? Il problema è da ritrovare nella luce degli schermi che se proiettata nel cuore della notte rischia di farci svegliare e renderci vigili, con problemi a riprendere sonno. Secondo Charles Czeisler, docente di Medicina del sonno della Harvard University, anche pochi secondi di luce emessa dal telefonino nel momento sbagliato possono far credere al nostro corpo che sia ora di alzarsi, stimolando la retina, che trasmette i segnali visivi al cervello. Inoltre sarebbe bene spegnere il telefonino entro le 21.00, o comunque almeno 2 ore prima di andare a dormire, perché la luce blu dello schermo del cellulare sparata negli occhi durante la serata può interferire con la produzione dell’ormone melatonina che è fondamentale per prepararsi ad un sonno tranquillo e sereno. Per questo, è meglio tenere lontano il cellulare prima di addormentarsi. (fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Zuppa di lenticchie con castagne

Ricetta sana e gustosa, perfetta per l'autunno

Come scegliere una buona zucca? Ecco le differenze tra le diverse qualità

Mantovana, Delica, Napoletana, Violina: perché fanno bene e come cucinarle

6 ottimi motivi per mangiare finocchi

I finocchi rappresentano un ottimo alimento per il nostro organismo

Anemia da carenza di ferro? Ecco cosa mangiare

Quali sono i cibi che ne contengono di più?

Alla scoperta del topinambur, l’ortaggio che vi cambierà la vita

Il topinambur combina proprietà diuretiche con doti benefiche per abbassare la glicemia

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco gli alimenti per sorridere all’autunno

Cambio di stagione, gli alimenti alleati del buonumore

Ecco perché vale la pena mangiare i cachi

Racchiudono straordinarie proprietà per il nostro organismo

Dal cacao un aiuto per ossa fragili e malattie respiratorie

Il cacao e gli alimenti che lo contengono hanno quantità significative di vitamina D2

Corsi - Prevenzione a tavola

Raffreddore e influenza in arrivo: anticipiamo il TG col cibo giusto

Ecco i cibi che possono aiutarci a prevenire i mali di stagione

Perché la cicoria è così buona per la salute

La cicoria si può trovarla da settembre fino a febbraio: ecco una ricetta sana e gustosa

Ecco perché mangiare i fichi d’India

Un toccasana per il nostro organismo. Un trucco per sbucciarli e una ricetta gustosa

La zucca è ottima per la nostra salute: due ricette da leccarsi i baffi

La zucca, la regina dell'autunno, è ricca di proprietà benefiche per il nostro organismo

Tutti i cibi che fanno bene alla pelle

La mantengono sana, idratata e la fanno invecchiare meno

L’olio extravergine d’oliva protegge da infarti e ictus

Il merito è di una proteina salva-cuore

Nel tuorlo d’uovo in segreto per non perdere i capelli

Secondo uno studio giapponese si nasconde un possibile composto contro l'alopecia