I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Ha sconfitto il cancro diventando vegano

L'impressionante storia di Antonio, raccontata dalle Iene

Pubblicato il 06/03/2014 da Prevenzione a tavola

Le Iene hanno raccontato la storia di un paziente che ha visto regredire il proprio cancro dopo aver cambiato regime alimentare. E’ stato l’inviato Pablo Trincia a raccogliere la testimonianza del paziente, Antonio, malato di tumore da diversi anni, che ha raccontato come la sua vita fosse cambiata in meglio. La malattia sarebbe regredita attraverso un cambio totale della propria alimentazione, seguendo una dieta senza carne e basata su frutta e vegetali. All’uomo fu diagnosticato nel 2003 un tumore al polmone destro: “Allora è cominciato la mia odissea. Mi sono operato e sono stato bene per tre anni e mezzo. Poi, dopo aver fatto una lastra, ho scoperto un nuovo tumore all’altro polmone. Ho fatto un ciclo di chemioterapia, per poi trovare un’altra metastasi, nel 2011, questa volta al cervello”. In otto anni, quindi, due tumori al polmone, due operazioni, un ciclo di chemioterapia e la scoperta di un altro tumore più grave, al cervello. Sottoponendosi a una particolare radioterapia è riuscito a diminuire la lesione celebrale, ma non del tutto, dato che ne è rimasta una di 18 millimetri. Antonio si è rifiutato di fare un altro ciclo di chemioterapia e di arrendersi alla malattia. È stato il figlio, dopo una serie di ricerche in rete, a convincere il padre a diventare vegano. L’uomo ha deciso di provarci, seguito dalla nutrizionista oncologica da Michela De Petris, che ha preparato per lui un regime alimentare a base vegetale. “Abbiamo cercato di togliere le proteine alimentari, dopo aver letto alcune ricerche che spiegano una possibile correlazione tra tumore e alimentazione”, ha spiegato il figlio di Antonio. La dottoressa che ha seguito Antonio ha spiegato alle Iene: “Il cambiamento consisteva nello spostare l’alimentazione verso i cibi vegetali. Spostarsi verso una dieta vegetale, aumenta le possibilità di guarigione. Siamo partiti da succhi di verdure”. Poi, sempre restando sui cibi vegetali, Antonio è passato anche ai cibi cotti. “Mi sono trovato bene, ho perso 18 chili in due mesi e ho fatto la Tac”. La massa tumorale era scomparsa. L’oncologa ha spiegato come l’uomo abbia utilizzato anche l’acqua alcalina. Antonio ha così deciso di continuare con la cura vegana. Per la moglie, è stato quasi un miracolo, il marito ha spiegato invece di credere agli effetti della cura alimentare. Così per due anni e mezzo l’uomo ha fatto ulteriori controlli e non ha avuto nessuna recidiva. Al microfono dell’inviato de Le Iene, Antonio ha spiegato come potrebbe non funzionare con tutti, ma come sia pur sempre un tentativo. Dopo aver fatto una ulteriore Tac, accompagnato dalle stesse Iene, per l’uomo non sono emersi segni di metastasi. La sua dottoressa, però, ha sottolineato l’importanza della radioterapia a cui Antonio si era sottoposto, non credendo che la sola dieta potesse aver funzionato per far regredire il cancro. (qui il video delle Iene) (fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La curcuma è in grado di uccidere le cellule tumorali

I ricercatori hanno scoperto che unendola al platino riesce a uccidere le cellule malate

Psoriasi? Ci pensa la dieta mediterranea

Studio condotto su oltre 3500 persone colpite da malattia dà ottimi risultati

Come conservare l’olio extravergine di oliva

Esistono diverse accortezze, come tenere l'olio al riparo da luce, calore e ossigeno

Cosa pensa davvero l’ONU di parmigiano, olio d’oliva e prosciutto

Siamo tornati sull'argomento per fare chiarezza su quello che è avvenuto realmente

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

Corsi - Prevenzione a tavola

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

Corsi - Prevenzione a tavola

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno

Tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno in un’unica ciotola

Impariamo a preparare la ciotola di Buddha per un pasto sano e completo