I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Il Giappone invaso da calamari giganti

E fra i pescatori sale l'inquietudine

Pubblicato il 21/02/2014 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Invasi dai calamari giganti. I pescatori giapponesi sono sempre più preoccupati dall'allarmente crescita di avvistamenti di quelli che, nella tradizione, sono considerati animali portatori di sventura nonché rari da catturare, considerato che vivono generalmente negli abissi più profondi dell'oceano.A dar inizio all'inquietante fenomeno è stata la cattura, avvenuta lo scorso 4 gennaio, di un primo esemplare, trovato al largo delle coste della Prefettura di Toyama. Appena quattro giorni dopo, un secondo calamaro gigante venne rinvenuto intrappolato ad una rete da pesca nei pressi dell’Isola di Sato, nell’area della Prefettura di Niigata. A Sato e Him, nei giorni successivi, altre tre creature vennero scoperte: tutte, stando a quanto riporta il The Japanese Time, misuravano tra i 3 e i 4 mentri di lunghezza. Niente in confronto al più grande, quello catturato a Iwami, nella Prefettura di Tottori: a questa mancavano i tentacoli maggiori, che, secondo gli esperti, avrebbero raggiunto gli 8 metri. Il calamaro gigante più grande in assoluto mai catturato era lungo oltre 13 metri; secondo gli scienziati, gli esemplari maschi della specie potrebbero arrivare fino ai 150 chilogrammi, mentre le femmine possono sfiorare i 300 chili.La "invasione" di calamari in Giappone ha comunque una spiegazione scientifica: come detto, generalmente questi animali vivono in acque profonde laddove le temperature sono comprese tra i 6 e i 10 gradi. A causa dell'ondato di gelo che ha colpito il Giappone, quest'anno, però, le acque si sono rivelate più fredde e ciò, secondo Tsunemi Kubodera del Museo di Scienze Naturali di Niigata, avrebbe spinto i calamari a spostarsi in cerca di acque più calde. (fonte)



banner basso postfucina







  • Segui TV:


NOTIZIE + RECENTI

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta

Frutta verdure e pesce tengono le rughe lontane

A evidenziarlo è uno studio dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam

Olio extravergine d’oliva: meglio DOP o IGP?

Il legame col territorio è dunque più forte nel DOP piuttosto che nell’IGP

Perché scegliere una birra artigianale?

Tra le altre cose ha un maggiore contenuto in vitamine e minerali rispetto ad una birra filtrata

Ecco cosa succede al cervello se mangiamo cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è anti-infiammatorio e antistress

Corsi - Prevenzione a tavola

Il miglio previene diabete e cancro

È un cereale ricco di ferro, fosforo, magnesio, vitamine del gruppo B e soprattutto di acido folico

La carne dei fast food è da demonizzare?

Basta evitare patatine fritte, salse e bevande zuccherate e tenere a mente le raccomandazioni anti-cancro

Gli effetti di verdure, yogurt, tè e cioccolato sul fegato

Studio su cirrosi epatica, più diversità batteri intestino

Corsi - Prevenzione a tavola

La frutta secca fa battere il cuore a un ritmo regolare

Il consumo riduce il rischio di fibrillazione atriale

Perché scegliere i grani antichi?

Coltivare i grani antichi significa salvaguardare queste specie vegetali ed impedire che si estinguano

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo

Come orientarsi tra i diversi tipi di farina

La nutrizionista spiega la differenza tra farine integrali, tipo 00, tipo 0, tipo 1, tipo 2, di manitoba, di grano duro, di grano tenero