I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

L’Italia dice no al mais transgenico

E' fra i 12 paesi che chiedono un passo indietro all'Europa sulla coltivazione

Pubblicato il 13/02/2014 da Prevenzione a tavola

"La Commissione Ue ritiri la proposta che autorizza la coltivazione del nuovo mais transgenico 1507". La richiesta viene dall'Italia e da altri 11 Paesi in una lettera inviata al commissario alla Salute, Tonio Borg, e firmata anche dal ministro per gli Affari europei, Enzo Moavero. Nella missiva si fa riferimento al consiglio Affari generali, in cui gli Stati hanno deciso di non votare. E si sottolinea che solo 5 Stati hanno sostenuto la proposta."La Commissione non può ignorare le preoccupazioni" - La lettera si riferisce al Consiglio Affari generali dell'11 febbraio dove gli Stati hanno deciso di non votare: "La discussione al Consiglio ha reso chiaro che nella sensibile questione di autorizzare il mais 1507, la soluzione è nelle mani della Commissione. Che è ancora nella posizione di ritirare la sua proposta". I dodici Paesi firmatari della lettera oltre all'Italia, sono stati Austria, Bulgaria, Cipro, Francia, Ungheria, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Polonia, Slovenia, Malta.Questi Stati ricordano che "una grande maggioranza degli attori coinvolti, il Parlamento Ue e gli Stati membri si sono ripetutamente opposti alla proposta" e ieri "solo 5 Stati l'hanno sostenuta mentre 19 erano contro". "Siamo convinti - concludono - che la Commissione non può ignorare le preoccupazioni legali, politiche e scientifiche di così tanti Stati e del panorama politico". E si dicono "fiduciosi che la Commissione ritirerà la proposta"."Legalmente obbligata" - Una richiesta destinata a essere un buco nell'acqua come ha spiegato nei giorni scorsi il portavoce del commissario Ue all'Agricoltura. Dopo che il Consiglio Ue non ha votato sul tema, infatti, la Commissione europea è "legalmente obbligata" ad adottare la proposta di coltivazione del mais geneticamente modificato Pioneer 1507. Il portavoce ha concluso che la Commissione "non ha opzioni, se non quella di adottare la proposta".Borg: "nessun nuovo argomento" - Il commissario Tonio Borg afferma che nella lettera non c'è "nessun nuovo argomento". Secondo Borg toccava ai 28 opporsi all'ok che la Commissione è ora tenuta a dare. (TgCOM)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Ecco cosa succede a mangiare un uovo al giorno

Nuovo studio riabilita l'alimento: riduce il rischio cardiovascolare

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta

Frutta verdure e pesce tengono le rughe lontane

A evidenziarlo è uno studio dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam

Olio extravergine d’oliva: meglio DOP o IGP?

Il legame col territorio è dunque più forte nel DOP piuttosto che nell’IGP

Perché scegliere una birra artigianale?

Tra le altre cose ha un maggiore contenuto in vitamine e minerali rispetto ad una birra filtrata

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco cosa succede al cervello se mangiamo cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è anti-infiammatorio e antistress

Il miglio previene diabete e cancro

È un cereale ricco di ferro, fosforo, magnesio, vitamine del gruppo B e soprattutto di acido folico

La carne dei fast food è da demonizzare?

Basta evitare patatine fritte, salse e bevande zuccherate e tenere a mente le raccomandazioni anti-cancro

Corsi - Prevenzione a tavola

Gli effetti di verdure, yogurt, tè e cioccolato sul fegato

Studio su cirrosi epatica, più diversità batteri intestino

La frutta secca fa battere il cuore a un ritmo regolare

Il consumo riduce il rischio di fibrillazione atriale

Perché scegliere i grani antichi?

Coltivare i grani antichi significa salvaguardare queste specie vegetali ed impedire che si estinguano

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo