I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

L’Italia dice no al mais transgenico

E' fra i 12 paesi che chiedono un passo indietro all'Europa sulla coltivazione

Pubblicato il 13/02/2014 da Prevenzione a tavola

"La Commissione Ue ritiri la proposta che autorizza la coltivazione del nuovo mais transgenico 1507". La richiesta viene dall'Italia e da altri 11 Paesi in una lettera inviata al commissario alla Salute, Tonio Borg, e firmata anche dal ministro per gli Affari europei, Enzo Moavero. Nella missiva si fa riferimento al consiglio Affari generali, in cui gli Stati hanno deciso di non votare. E si sottolinea che solo 5 Stati hanno sostenuto la proposta. "La Commissione non può ignorare le preoccupazioni" - La lettera si riferisce al Consiglio Affari generali dell'11 febbraio dove gli Stati hanno deciso di non votare: "La discussione al Consiglio ha reso chiaro che nella sensibile questione di autorizzare il mais 1507, la soluzione è nelle mani della Commissione. Che è ancora nella posizione di ritirare la sua proposta". I dodici Paesi firmatari della lettera oltre all'Italia, sono stati Austria, Bulgaria, Cipro, Francia, Ungheria, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Polonia, Slovenia, Malta. Questi Stati ricordano che "una grande maggioranza degli attori coinvolti, il Parlamento Ue e gli Stati membri si sono ripetutamente opposti alla proposta" e ieri "solo 5 Stati l'hanno sostenuta mentre 19 erano contro". "Siamo convinti - concludono - che la Commissione non può ignorare le preoccupazioni legali, politiche e scientifiche di così tanti Stati e del panorama politico". E si dicono "fiduciosi che la Commissione ritirerà la proposta". "Legalmente obbligata" - Una richiesta destinata a essere un buco nell'acqua come ha spiegato nei giorni scorsi il portavoce del commissario Ue all'Agricoltura. Dopo che il Consiglio Ue non ha votato sul tema, infatti, la Commissione europea è "legalmente obbligata" ad adottare la proposta di coltivazione del mais geneticamente modificato Pioneer 1507. Il portavoce ha concluso che la Commissione "non ha opzioni, se non quella di adottare la proposta". Borg: "nessun nuovo argomento" - Il commissario Tonio Borg afferma che nella lettera non c'è "nessun nuovo argomento". Secondo Borg toccava ai 28 opporsi all'ok che la Commissione è ora tenuta a dare. (TgCOM)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Zuppa di lenticchie con castagne

Ricetta sana e gustosa, perfetta per l'autunno

Come scegliere una buona zucca? Ecco le differenze tra le diverse qualità

Mantovana, Delica, Napoletana, Violina: perché fanno bene e come cucinarle

6 ottimi motivi per mangiare finocchi

I finocchi rappresentano un ottimo alimento per il nostro organismo

Anemia da carenza di ferro? Ecco cosa mangiare

Quali sono i cibi che ne contengono di più?

Alla scoperta del topinambur, l’ortaggio che vi cambierà la vita

Il topinambur combina proprietà diuretiche con doti benefiche per abbassare la glicemia

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco gli alimenti per sorridere all’autunno

Cambio di stagione, gli alimenti alleati del buonumore

Ecco perché vale la pena mangiare i cachi

Racchiudono straordinarie proprietà per il nostro organismo

Dal cacao un aiuto per ossa fragili e malattie respiratorie

Il cacao e gli alimenti che lo contengono hanno quantità significative di vitamina D2

Corsi - Prevenzione a tavola

Raffreddore e influenza in arrivo: anticipiamo il TG col cibo giusto

Ecco i cibi che possono aiutarci a prevenire i mali di stagione

Perché la cicoria è così buona per la salute

La cicoria si può trovarla da settembre fino a febbraio: ecco una ricetta sana e gustosa

Ecco perché mangiare i fichi d’India

Un toccasana per il nostro organismo. Un trucco per sbucciarli e una ricetta gustosa

La zucca è ottima per la nostra salute: due ricette da leccarsi i baffi

La zucca, la regina dell'autunno, è ricca di proprietà benefiche per il nostro organismo

Tutti i cibi che fanno bene alla pelle

La mantengono sana, idratata e la fanno invecchiare meno

L’olio extravergine d’oliva protegge da infarti e ictus

Il merito è di una proteina salva-cuore

Nel tuorlo d’uovo in segreto per non perdere i capelli

Secondo uno studio giapponese si nasconde un possibile composto contro l'alopecia