I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Il Marsili preoccupa, il CNR lo tiene d’occhio

Si studia il comportamento del vulcano più grande d'Europa

Pubblicato il 16/01/2014 da Prevenzione a tavola

"Stiamo scrivendo dei progetti con lo scopo di implementare un sistema di monitoraggio che ci permettera' di valutare la pericolosita' del vulcano sottomarino Marsili, legata per lo piu' all'innesco di eventi franosi". Lo ha detto all'AGI Mattia Vallefuoco dell'Istituto per l'ambiente marino costiero del Consiglio nazionale delle ricerche di Napoli (Iamc-Cnr) che, in collaborazione con l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia di Roma (Ingv) e altri partner internazionali, ha firmato uno studio su 'Gondwana Research' da cui e' emerso che il piu' grande vulcano d'Europa e del Mediterraneo e' attivo. "Sappiamo che il Marsili puo' innescare frane ma non sappiamo quale possa essere la portata di questi eventi", ha detto Vallefuoco, "stiamo parlando di un vulcano - ha spiegato - che si estende sui fondali del mar Tirreno, tra Calabria e Sicilia con profondita' che superano gli 800 metri. Si tratta quindi di un ambiente di studio molto difficile. Abbiamo bisogno, ad esempio, di sensori in grado di resistere alla pressione marina". Per questo i ricercatori sono gia' a lavoro. "Non ci vogliamo fermare" ha sottolineato Vallefuoco. "Continueremo le nostre ricerche - ha aggiunto - insieme a equipe internazionali. Stiamo valutando l'eventualita' di presentare i nostri progetti per chiedere finanziamenti. Per l'Italia e' un momento difficile, ma io faccio il mestiere piu' bello del mondo e non mi arrendo". (AGI)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La zucca è ottima per la nostra salute: due ricette da leccarsi i baffi

La zucca, la regina dell'autunno, è ricca di proprietà benefiche per il nostro organismo

Tutti i cibi che fanno bene alla pelle

La mantengono sana, idratata e la fanno invecchiare meno

L’olio extravergine d’oliva protegge da infarti e ictus

Il merito è di una proteina salva-cuore

Nel tuorlo d’uovo in segreto per non perdere i capelli

Secondo uno studio giapponese si nasconde un possibile composto contro l'alopecia

La dieta mediterranea allunga la vita degli anziani

Perché riduce del 25% il rischio di morte per qualsiasi causa negli over-65

Corsi - Prevenzione a tavola

Le fragole contrastano le malattie infiammatorie croniche intestinali

Secondo studio possono essere utili contro morbo di Chron e colite ulcerosa

Ecco perché le cicerchie fanno bene

Proprietà e benefici delle cicerchie

Cicerchie: tra falsi miti e realtà

In passato ingiustamente demonizzate, oggi le cicerchie sono oggetto di riscoperta

Corsi - Prevenzione a tavola

La curcuma è in grado di uccidere le cellule tumorali

I ricercatori hanno scoperto che unendola al platino riesce a uccidere le cellule malate

Psoriasi? Ci pensa la dieta mediterranea

Studio condotto su oltre 3500 persone colpite da malattia dà ottimi risultati

Come conservare l’olio extravergine di oliva

Esistono diverse accortezze, come tenere l'olio al riparo da luce, calore e ossigeno

Cosa pensa davvero l’ONU di parmigiano, olio d’oliva e prosciutto

Siamo tornati sull'argomento per fare chiarezza su quello che è avvenuto realmente

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'