I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Morbillo, Italia maglia nera d’Europa

Da novembre 2012 a ottobre 2013 sono stati segnalati in tutto 12.096 casi, di cui quasi 3 su 10 nel nostro Paese

Pubblicato il 09/01/2014 da Prevenzione a tavola

Italia 'maglia nera' in Europa per numero di casi di morbillo registrati nell'ultimo anno. Secondo il bollettino pubblicato dall'Ecdc, il centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie, da novembre 2012 a ottobre 2013 sono stati segnalati in tutto 12.096 casi, di cui quasi 3 su 10 nel nostro Paese. La Penisola guida la classifica delle nazioni più colpite, con 3.429 casi (il 28% del totale), seguita da Regno Unito (2.261 casi), Paesi Bassi (2.177), Germania (1.723) e Romania (1.660). Tutti insieme 'coprono' il 93% di tutti i casi registrati nei 30 Paesi monitorati.Per numero di casi per milione di abitanti, sul primo gradino del podio c'è l'Olanda (130,1/milione); seconda la Romania (77,7) e terza l'Italia (56,4). Il 61% di tutti i casi segnalati è stato confermato dai test di laboratorio (7.337). Nella maggioranza dei casi i pazienti non erano stati vaccinati (l'87% degli 9.882 casi segnalati di cui era noto lo stato vaccinale). In 8 casi l'infezione è evoluta in encefalite acuta, e 3 malati sono morti.Negli stessi 12 mesi presi in esame, sono stati segnalati in Europa 39.122 casi di rosolia, la quasi totalità dei quali in Polonia (99%)."Il numero di casi osservati nel 2013 rimane basso, rispetto alle epidemie del 2010 e 2011", si legge nel bollettino. "Tuttavia, il dato resta inaccettabilmente alto - avverte l'Ecdc - considerando che l'obiettivo è debellare morbillo e rosolia in Europa entro il 2015". Per raggiungere questo traguardo, "gli sforzi già messi in campo dagli Stati membri devono proseguire ed essere implementati e velocizzati". (Adnkronos Salute)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Ecco cosa succede a mangiare un uovo al giorno

Nuovo studio riabilita l'alimento: riduce il rischio cardiovascolare

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta

Frutta verdure e pesce tengono le rughe lontane

A evidenziarlo è uno studio dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam

Olio extravergine d’oliva: meglio DOP o IGP?

Il legame col territorio è dunque più forte nel DOP piuttosto che nell’IGP

Perché scegliere una birra artigianale?

Tra le altre cose ha un maggiore contenuto in vitamine e minerali rispetto ad una birra filtrata

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco cosa succede al cervello se mangiamo cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è anti-infiammatorio e antistress

Il miglio previene diabete e cancro

È un cereale ricco di ferro, fosforo, magnesio, vitamine del gruppo B e soprattutto di acido folico

La carne dei fast food è da demonizzare?

Basta evitare patatine fritte, salse e bevande zuccherate e tenere a mente le raccomandazioni anti-cancro

Corsi - Prevenzione a tavola

Gli effetti di verdure, yogurt, tè e cioccolato sul fegato

Studio su cirrosi epatica, più diversità batteri intestino

La frutta secca fa battere il cuore a un ritmo regolare

Il consumo riduce il rischio di fibrillazione atriale

Perché scegliere i grani antichi?

Coltivare i grani antichi significa salvaguardare queste specie vegetali ed impedire che si estinguano

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo