I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Le Alpi hanno la febbre, già scomparsi venti ghiacciai

Un'estate dopo l'altra le riserve d'acqua dolce custodite sulle Alpi si assottigliano

Pubblicato il 27/11/2013 da Prevenzione a tavola

Un'estate dopo l'altra le riserve d'acqua dolce custodite sulle Alpi si assottigliano. L'ultimo allarme riguarda i ghiacciai piemontesi, che secondo uno studio hanno perso metà della superficie dall'inizio degli anni Sessanta e si sono ridotti da 118 a 98.Obiettivo: entro il 2014 un catasto nazionale La ricerca, intrapresa dall'Università degli Studi di Milano insieme a Levissima, ha confrontato lo stato attuale degli apparati glaciali del Piemonte ricavabile dalle foto aeree e i dati del precedente catasto realizzato dal Comitato Glaciologico Italiano nel 1959-1962. L'obiettivo è redarre entro il 2014 un catasto nazionale, con la collaborazione del Comitato Ev-K2-Cnr e del Comitato Glaciologico Italiano.Persi venti ghiacciai in 50 anni Lo studio mostra che gli effetti dei cambiamenti climatici sono considerevoli. In mezzo secolo sulle montagne piemontesi sono scomparsi venti ghiacciai: il totale è passato da 118 a 98. La superficie glaciale totale si è dimezzata, riducendosi del 50,2%.In sofferenza anche i ghiacciai ad altissima quota A risentire maggiormente dell'aumento delle temperature sono i ghiacciai che si trovano più in basso. Va meglio ad alta quota, anche se la sofferenza è evidente anche oltre i 4mila metri di quota. Sul massiccio del Monte Rosa, l'area dove la riduzione è minore, i ghiacciai hanno perso il 37% della superficie, cioè più di un terzo. (RaiNews24)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

5 ottimi motivi per mangiare indivia

L'indivia è una verdura eccezionale per il nostro organismo

Le virtù del Pan di zucchero, la cicoria bianca

Stimola le funzioni intestinali,del fegato e dei reni. Ecco come cucinarla

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ecco cosa mangiare dopo i 60 anni

Ogni età ha la sua dieta: ecco come dovrebbe essere quella degli over 60

Soia ai bambini: sì o no?

Esisterebbe un rischio nel consumo abbondante e prolungato di prodotti di soia: i fitoestrogeni

Il latte vegetale più equilibrato è quello di soia

Studio ha analizzato latte di mandorla, soia, riso e cocco

Curcuma, la spezia che migliora la memoria e l’umore

Potrebbe contrastare anche l'Alzheimer. Ecco qualche ricetta per utilizzarla in cucina

Il miglior farmaco naturale si chiama melagrana

I suoi principi attivi sono utili nella prevenzione e nel trattamento di moltissime patologie

Ecco cosa succede al nostro corpo quando mangiamo cibo da fast food

I risultati di uno studio dell'Università di Bonn

I grani antichi sono davvero più sani di quelli moderni?

E' vero che sono più nutrienti e contengono meno glutine?

Come sbucciare la melagrana in 1 minuto

Ecco un trucchetto per aprire la melagrana facilmente

Mele e pomodori riparano i polmoni degli ex-fumatori

Rallentano il declino della funzione respiratoria anche per chi non fuma

La colazione per non sentire fame fino a pranzo

Sazia a spegne la fame nervosa, è una colazione talmente completa che possiamo evitare lo spuntino

Quante calorie contiene una fetta di panettone o di pandoro?

In ogni fetta sono contenuti 5 cucchiaini di zucchero che ci fa superare la soglia fissata dal OMS

Perché i broccoletti sono così buoni per la salute

Tutte i benefici dei broccoletti e qualche ricetta sfiziosa per cucinarli