I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

A Londra la metro riscalderà le case

Il calore della rete metropolitana sarà riciclato per riscaldare le abitazioni

Pubblicato il 21/11/2013 da Prevenzione a tavola

Lo scorso inverno è stato per Londra uno dei più freddi mai registrati negli ultimi decenni. Per aiutare le famiglie inglesi a riscaldarsi senza aumentare i costi in bolletta, il sindaco Boris Johnson ha lanciato un progetto unico nel suo genere: riciclare il calore disperso dalla fitta rete metropolitana della Capitale per cederlo alle abitazioni. L’innovativo Piano comunale è la prima concretizzazione del rapporto redatto lo scorso luglio dall’ufficio di sindaco, in cui veniva spiegato come si stessero studiando diverse modalità per sfruttare il calore di scarto ottenuto come sottoprodotto delle attività industriali e commerciali. Bunhill Heat and Power, questo il nome dell’iniziativa, partirà dal borgo di Islington, il cui Consiglio ha annunciato l’adesione al progetto proprio questa settimana; gli stessi membri del Consiglio hanno spiegato alla stampa i benefici attesi rivelando come, a regime, l’intervento permetterà di far risparmiare denaro ai suoi abitanti e ben 500 tonnellate di emissioni di CO2 l’anno all’atmosfera. Il piano, che coinvolge anche l’UK Power Networks e la Transport for London, devierà il calore disperso lungo la Northern Line da un grande pozzo di ventilazione alla già esistente rete di teleriscaldamento, connessa a centinaia di abitazioni. In realtà la prima fase è già stata avviata permettendo a 700 abitazioni di testare in anteprima questa fonte di calore “riciclato”, con l’obiettivo di estendere quanto prima la rete di teleriscaldamento ad altre 500 altre case. Bunhill Heat and Power ha ricevuto un finanziamento di 2,7 milioni di sterline dal Consiglio di Islington che possiede e gestisce la rete e 1 milione di sterline da parte dell’Unione europea, in quanto parte integrante del progetto comunitario CELSIUS. (fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta

Frutta verdure e pesce tengono le rughe lontane

A evidenziarlo è uno studio dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam

Olio extravergine d’oliva: meglio DOP o IGP?

Il legame col territorio è dunque più forte nel DOP piuttosto che nell’IGP

Perché scegliere una birra artigianale?

Tra le altre cose ha un maggiore contenuto in vitamine e minerali rispetto ad una birra filtrata

Ecco cosa succede al cervello se mangiamo cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è anti-infiammatorio e antistress

Corsi - Prevenzione a tavola

Il miglio previene diabete e cancro

È un cereale ricco di ferro, fosforo, magnesio, vitamine del gruppo B e soprattutto di acido folico

La carne dei fast food è da demonizzare?

Basta evitare patatine fritte, salse e bevande zuccherate e tenere a mente le raccomandazioni anti-cancro

Gli effetti di verdure, yogurt, tè e cioccolato sul fegato

Studio su cirrosi epatica, più diversità batteri intestino

Corsi - Prevenzione a tavola

La frutta secca fa battere il cuore a un ritmo regolare

Il consumo riduce il rischio di fibrillazione atriale

Perché scegliere i grani antichi?

Coltivare i grani antichi significa salvaguardare queste specie vegetali ed impedire che si estinguano

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo

Come orientarsi tra i diversi tipi di farina

La nutrizionista spiega la differenza tra farine integrali, tipo 00, tipo 0, tipo 1, tipo 2, di manitoba, di grano duro, di grano tenero