I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Tumore al polmone, a rischio anche i non fumatori

Nel 20% dei casi la malattia colpisce soggetti che non fumano

Pubblicato il 20/11/2013 da Prevenzione a tavola

Non fumare potrebbe non bastare ad evitare il tumore al polmone. Stando agli ultimi dati diffusi dalla dalla Global Lung Cancer Coalition, soltanto in Italia si ammalano di cancro del polmone 39.000 persone l'anno. Se non bastasse, l'11 per cento di tutte le diagnosi di tumore incidono per un quarto sulla popolazione femminile e per tre quarti su quella maschile. Da notare, quindi, che nel corso della propria vita un uomo su 9 e una donna su 36 vanno incontro al rischio di sviluppare un tumore del polmone indipendentemente dai fattori di rischio. Andrea Ardizzoni, direttore della Struttura complessa di oncologia medica dell'azienda ospedaliero-universitaria di Parma, ha spiegato: “Un fenomeno emergente è la comparsa di tumori polmonari tra le persone che non hanno mai fumato. Nell'80 per cento dei casi però il tumore del polmone è correlato al fumo di sigaretta: un fumatore che consuma 20 sigarette al giorno per vent'anni ha un rischio del 2.000 per cento di ammalarsi, ma il fumo passivo aumenta questo rischio tra il 20 e il 30 per cento. Il carcinoma polmonare è una malattia tipica dell'età avanzata: la diagnosi avviene di solito attorno ai 65-70 anni e a causa dell'invecchiamento della popolazione l'età alla diagnosi si sposta sempre più avanti negli anni. Grazie alla legge Sirchia abbiamo assistito ad una flessione annua (-2 per cento all’anno) dei tumori polmonari negli uomini, mentre i nuovi casi sono in aumento tra le donne". Fortunatamente la ricerca sta facendo passi avanti. Sono state identificate le sequenze di Dna difettoso, scovata con un test la mutazione specifica, e adesso potrebbe essere più facile sintetizzare in laboratorio il farmaco mirato, capace di colpire l'anomalia molecolare che fa impazzire le cellule, facendole ammalare e moltiplicare. Anche perché a rendere più difficili le cure il fatto che questa neoplasia si manifesta con sintomi subdoli e che spesso sono causa di diagnosi tardive. (fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Corsi - Prevenzione a tavola

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ricetta del Pan dei morti senza zucchero

Una versione senza zucchero e con farina integrale del Pan dei morti

La ricetta del castagnaccio

Ecco la ricetta sana e genuina del castagnaccio, senza zucchero o latte

Corsi - Prevenzione a tavola

Alla scoperta della Batata, la patata a basso indice glicemico

La batata è il tubero della salute: proprietà nutrizionali e qualche ricetta

La pasta non fa ingrassare ma rende felici

Gli endocrinologi svelano come godersi un piatto di pasta senza ingrassare

Maltagliati di farro con borlotti e castagne

Una ricetta autunnale, sana e golosa

Zuppa di lenticchie con castagne

Ricetta sana e gustosa, perfetta per l'autunno

Come scegliere una buona zucca? Ecco le differenze tra le diverse qualità

Mantovana, Delica, Napoletana, Violina: perché fanno bene e come cucinarle

6 ottimi motivi per mangiare finocchi

I finocchi rappresentano un ottimo alimento per il nostro organismo

Anemia da carenza di ferro? Ecco cosa mangiare

Quali sono i cibi che ne contengono di più?