I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Nichi Vendola chieda scusa, e poi si dimetta

di Biagio Simonetta

Pubblicato il 15/11/2013 da Biagio Simonetta

Non lo so se Nichi Vendola è una persona perbene. Non lo so, e forse neanche mi interessa. Quello che so è che Nichi Vendola è un amministratore pubblico, un presidente di Regione. E per tanto ha obblighi morali ai quali non può sottrarsi. Per questo credo che debba chiedere scusa e dimettersi. Gli bastano pochi minuti: chiami il suo entourage, convochi una conferenza stampa, e lo faccia. Oggi. Subito. La sua telefonata con Girolamo Archinà, il braccio operativo dei Riva oggi agli arresti per l'inchiesta sull'Ilva, è sprezzante. Roba da togliere il sonno. E' un insulto a tutte i tarantini ammalati o morti di cancro. Anzi, di più. E' un insulto a tutti i meridionali che vivono quotidianamente in territori avvelenati da mafie e grandi industrie: penso all'agro aversano intossicato dai casalesi. Penso alla "mia" Crotone, dove ai bambini delle scuole hanno trovato tracce di cadmio nei capelli. Storie di un Sud bistrattato da sempre. Il Sud che conosco bene. Il Sud dove ho visto ragazzini crescere e andar via prima di diventare uomini. Amici finire nel giro sbagliato, compagni venire al partito solo per fumare gli spinelli. Il Sud dove ho visto pezzenti arricchirsi con la coca, imprenditori dritti costretti alla fuga e nuovi manager aprire bottega. Il Sud dove ho perso amici d’infanzia. Qualcuno per sempre. Il Sud degli ipermercati deserti, dove si ricicla il danaro dei clan. E oggi le risate di Nichi Vendola sono una pugnalata alle spalle. Un amministratore meridionale che ride di un giornalista che chiede conto dei tumori a Taranto è una scena che neanche nella peggior pellicola di sempre. Nichi Vendola non attenda oltre. Chieda scusa a Taranto, ai tarantini. Si vergogni davanti ai meridionali. E poi se ne vada. Vada a ridere altrove. Non ci mancherà per niente.



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Zuppa di lenticchie con castagne

Ricetta sana e gustosa, perfetta per l'autunno

Come scegliere una buona zucca? Ecco le differenze tra le diverse qualità

Mantovana, Delica, Napoletana, Violina: perché fanno bene e come cucinarle

6 ottimi motivi per mangiare finocchi

I finocchi rappresentano un ottimo alimento per il nostro organismo

Anemia da carenza di ferro? Ecco cosa mangiare

Quali sono i cibi che ne contengono di più?

Alla scoperta del topinambur, l’ortaggio che vi cambierà la vita

Il topinambur combina proprietà diuretiche con doti benefiche per abbassare la glicemia

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco gli alimenti per sorridere all’autunno

Cambio di stagione, gli alimenti alleati del buonumore

Ecco perché vale la pena mangiare i cachi

Racchiudono straordinarie proprietà per il nostro organismo

Dal cacao un aiuto per ossa fragili e malattie respiratorie

Il cacao e gli alimenti che lo contengono hanno quantità significative di vitamina D2

Corsi - Prevenzione a tavola

Raffreddore e influenza in arrivo: anticipiamo il TG col cibo giusto

Ecco i cibi che possono aiutarci a prevenire i mali di stagione

Perché la cicoria è così buona per la salute

La cicoria si può trovarla da settembre fino a febbraio: ecco una ricetta sana e gustosa

Ecco perché mangiare i fichi d’India

Un toccasana per il nostro organismo. Un trucco per sbucciarli e una ricetta gustosa

La zucca è ottima per la nostra salute: due ricette da leccarsi i baffi

La zucca, la regina dell'autunno, è ricca di proprietà benefiche per il nostro organismo

Tutti i cibi che fanno bene alla pelle

La mantengono sana, idratata e la fanno invecchiare meno

L’olio extravergine d’oliva protegge da infarti e ictus

Il merito è di una proteina salva-cuore

Nel tuorlo d’uovo in segreto per non perdere i capelli

Secondo uno studio giapponese si nasconde un possibile composto contro l'alopecia