I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Ecco l’alcol che non ubriaca

Scoperto l'alcol che non ubriaca: "Salverebbe tante vite, ma le industrie ci boicottano" „David Nutt, scienziato dell’Imperial College di Londra, afferma di aver scoperto una sostanza che dà le stesse sensazioni dell’alcol senza gli effetti collaterali

Pubblicato il 13/11/2013 da Prevenzione a tavola

David Nutt, scienziato dell’Imperial College di Londra, afferma di aver scoperto una sostanza che dà le stesse sensazioni dell’alcol senza gli effetti collaterali: basta prendere una particolare pillola subito dopo aver bevuto. Nel giro di qualche anno, Nutt ne è certo, si potrà arrivare a servire un tipo di alcol non nocivo. Il problema, non marginale, è che mancano i fondi per continuare le ricerche in questo campo, dice Nutt. Scrive La Stampa: L’industria degli alcolici, fa sapere lo scienziato, è proprio la prima a rifiutarsi di scucire soldi per un simile progetto. Nutt è un tipo con le sue idee: nel 2009 perse il posto di capo consigliere del governo sui farmaci perché sostenne che cannabis, extasy e Lsd sono meno nocivi di alcol e sigarette. Nutt non è l'ultimo arrivato, quindi. Ha una grande esperienza nella cura di alcolizzati. Grazie al suo alcol non alcol il Sistema sanitario nazionale potrebbe risparmiare molti dei 3,5 miliardi l’anno che spende per l’abuso di alcolici. Il professore dice di aver provato la sostanza su se stesso e anche l’antidoto. “Ero completamente inebriato, poi ho preso l’antidoto e sono andato normalmente a fare lezione. Sarebbe una grande rivoluzione, paragonabile alla sigaretta elettronica”. (Today)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Corsi - Prevenzione a tavola

Ricetta del Pan dei morti senza zucchero

Una versione senza zucchero e con farina integrale del Pan dei morti

La ricetta del castagnaccio

Ecco la ricetta sana e genuina del castagnaccio, senza zucchero o latte

Alla scoperta della Batata, la patata a basso indice glicemico

La batata è il tubero della salute: proprietà nutrizionali e qualche ricetta

Corsi - Prevenzione a tavola

La pasta non fa ingrassare ma rende felici

Gli endocrinologi svelano come godersi un piatto di pasta senza ingrassare

Maltagliati di farro con borlotti e castagne

Una ricetta autunnale, sana e golosa

Zuppa di lenticchie con castagne

Ricetta sana e gustosa, perfetta per l'autunno

Come scegliere una buona zucca? Ecco le differenze tra le diverse qualità

Mantovana, Delica, Napoletana, Violina: perché fanno bene e come cucinarle

6 ottimi motivi per mangiare finocchi

I finocchi rappresentano un ottimo alimento per il nostro organismo

Anemia da carenza di ferro? Ecco cosa mangiare

Quali sono i cibi che ne contengono di più?

Alla scoperta del topinambur, l’ortaggio che vi cambierà la vita

Il topinambur combina proprietà diuretiche con doti benefiche per abbassare la glicemia