I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Ecco come falsificano la mozzarella

La Coldiretti denuncia il nuovo metodo di contraffazione che arriva dalla Gran Bretagna

Pubblicato il 20/10/2013 da Prevenzione a tavola

Allarme nel mondo del made in Italy: l'ultima contraffazione arriva dalla Gran Bretagna, dove basta un kit di polverine per farsi da soli, in casa, mozzarella e parmigiano in pochi minuti. A mettere sull'attenti è la Coldiretti in occasione del Forum dell’alimentazione a Cernobbio. Il kit per realizzare i formaggi italiani è in commercio in Gran Bretagna, Stati Uniti ed Australia e può anche essere acquistato dai consumatori nazionali attraverso internet. Le confezioni, che promettono di ottenere una mozzarella in appena 30 minuti e il parmigiano in due mesi, contengono recipienti, colini, garze, termometri, piccole presse oltre a varie polveri. I kit per la produzione di parmigiano o pecorino romano messi in vendita da una ditta inglese costano 102,38 sterline, pari a 120 euro, mentre quello per la 'mozzarella cheese' costa 25 sterline, pari a 30 euro circa. Il kit commercializzato in Australia al prezzo di 81 dollari australiani, pari a circa 57 euro, consente di preparare parmigiano o pecorino romano. Mozzarella facile anche negli Usa. Coldiretti chiede dunque un intervento immediato delle autorità nazionali e comunitarie per evitare che si ripeta il fenomeno del wine kit, sottolineando come l’annunciato blocco delle vendite in Gran Bretagna prima dell’estate non ha avuto il risultato sperato perchè le ditte produttrici si sono limitate a cambiare fantasiosamente i nomi e così il Barolo è diventato “Barollo”, il Brunello di Montalcino “Monticino”, il Valpolicella “Vinoncella” e il Chianti “Cantia”.Per il ministro delle politiche agricole Nunzia De Girolamo "La contraffazione è un delitto, fa un grande danno ai nostri agricoltori onesti che lavorano duramente" e annuncia un intervento volto a ricontattare autorità locali e Interpol per "ripetere quanto è stato fatto a contrasto del wine kit".(Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta

Frutta verdure e pesce tengono le rughe lontane

A evidenziarlo è uno studio dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam

Olio extravergine d’oliva: meglio DOP o IGP?

Il legame col territorio è dunque più forte nel DOP piuttosto che nell’IGP

Perché scegliere una birra artigianale?

Tra le altre cose ha un maggiore contenuto in vitamine e minerali rispetto ad una birra filtrata

Ecco cosa succede al cervello se mangiamo cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è anti-infiammatorio e antistress

Corsi - Prevenzione a tavola

Il miglio previene diabete e cancro

È un cereale ricco di ferro, fosforo, magnesio, vitamine del gruppo B e soprattutto di acido folico

La carne dei fast food è da demonizzare?

Basta evitare patatine fritte, salse e bevande zuccherate e tenere a mente le raccomandazioni anti-cancro

Gli effetti di verdure, yogurt, tè e cioccolato sul fegato

Studio su cirrosi epatica, più diversità batteri intestino

Corsi - Prevenzione a tavola

La frutta secca fa battere il cuore a un ritmo regolare

Il consumo riduce il rischio di fibrillazione atriale

Perché scegliere i grani antichi?

Coltivare i grani antichi significa salvaguardare queste specie vegetali ed impedire che si estinguano

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo

Come orientarsi tra i diversi tipi di farina

La nutrizionista spiega la differenza tra farine integrali, tipo 00, tipo 0, tipo 1, tipo 2, di manitoba, di grano duro, di grano tenero